Marcel Proust e la sua omosessualità nascosta in nove racconti inediti

Una raccolta di nove racconti scritti dal francese Marcel Proust, dal titolo Le Mystérieux Correspondant (Il corrispondente misterioso), sarà pubblicata il 9 ottobre a 97 anni dalla morte dell’autore.

I racconti, scritti nell’ultimo decennio dell’Ottocento, trattano tutti la tematica omosessuale e furono immaginati per essere inseriti nella raccolta Il Piacere e i Giorni, salvo essere poi scartati perché poco consoni alla morale del tempo.

L’esperto francese Bernard de Fallois, che si occuperà della pubblicazione per conto della casa editrice Editions de Fallois, sostiene che queste storie, una sorta di diario intimo del giovane Proust traslato in racconti fatati, possano essere un preludio al capolavoro dell’autore Alla ricerca del tempo perduto e ci permetta di capirlo meglio, nonostante in esse l’omosessualità venga vista in maniera esclusivamente negativa, come una sorta di maledizione, senza che vengano stemperati i momenti cupi con la leggera ironia che caratterizza l’autore.

Proust non ha mai dichiarato pubblicamente la sua omosessualità, tanto da duellare con un critico che lo aveva insinuato, ma al tempo stesso non disegnava la compagnia di giovani uomini come amanti, salvo poi fuggire davanti sull’etichetta di omosessuale. La conferma del suo orientamento sessuale ci è giunta in una lettera, venduta all’asta nel 2016, in cui confessa al pianista Reynaldo Hahn di amarlo più di ogni altra persona al mondo e di desiderare di averlo sempre accanto a sé.

Nonostante i tentativi della famiglia di censurare il lato omoromantico dell’autore – basti pensare che la madre ordinò l’eliminazione fisica di tutte le foto che lo vedevano in compagnia dei suoi amanti – questo lato di Proust verrà finalmente alla luce, dando pace, dopo così tanti anni, all’anima tormentata dello stesso.

 

Leggi anche: Elisa e Marcela, su Netflix il matrimonio gay nella Spagna di inizio 900

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *