Valencia, pestaggio omofobo da un gruppo ai danni di un italiano

È la notte di San Lorenzo al Deseo 54 di Valencia, meta estiva molto popolare all’interno della comunità LGBT, quando diverse persone che terminando una serata molto vivace e divertente incontrano all’uscita del locale un gruppo di ragazzi.

Tra questi c’è anche il nostro collaboratore Michael Ceglia che in vacanza con suo marito William, incrocia Luca – colui che suo malgrado sarà più tardi protagonista di questa vicenda – che stava fumando all’esterno del Deseo 54 insieme a un amico. Alla fine della strada un gruppo di ragazzi attorno ai 20 anni fermano Michael e William che in quel frangente stavamo andando verso il taxi che avevano chiamato. Alla richiesta di una sigaretta, il nostro collaboratore risponde che né lui né suo marito fumano, così questi iniziano a seguirli fino alla macchina dove Michael e William si stanno recando frettolosamente senza voltarsi avvertendo le intenzioni pericolose del gruppo. Tant’è che il capobanda si mette a urlare: «Se io vi chiamo voi rispondete, chi pensi di essere una diva? Se ti parlo tu rispondi».

Michael e William sono riusciti a scampare una probabile aggressione chiedendo al tassista di partire velocemente, ma più tardi quello stesso gruppo incontrerà Luca, al quale si approcciano nuovamente chiedendo una sigaretta. Si tratta ovviamente solo di un pretesto, dal momento che da lì a breve inizierà uno scontro verbale che terminerà in un inseguimento e un pestaggio ai danni dell’italiano.

Le immagini del video registrato con un cellulare da alcuni testimoni sono molto forti, così come quelle del labbro tumefatto della vittima dell’aggressione omofoba, che mostra nelle proprie storie di Instagram anche diversi lividi sulle gambe e sulle braccia, provocate da calci e pugni di almeno 3 ragazzi su di lui mentre era stato fatto cadere a terra. A nulla sono servite le urla dei testimoni che intimavano la gang di chiamare la polizia.

In queste ore Luca è al pronto soccorso dove sta facendo degli accertamenti. La redazione di NEG esprime la propria solidarietà alla vittima di questo vile attacco.

 

 

Leggi anche: Aggressione omofoba a Cagliari: insulti, sputi e minacce in tre contro uno

One Reply to “Valencia, pestaggio omofobo da un gruppo ai danni di un italiano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *