Omofobia a Firenze, studente pestato in pieno centro

«Se sei fr*cio allora ti prendiamo a pugni». Uno studente universitario iraniano di 26 anni è finito in ospedale dopo essere stato vittima di un’aggressione omofoba, avvenuta in pieno giorno nel centro di Firenze.

Mentre tornava a casa, ha raccontato il ragazzo agli inquirenti, ha sentito qualcuno riferirsi a lui con l’epiteto «fr*cio di merda». Dopo essersi voltato e aver ingaggiato una discussione con i due ragazzi che lo avevano offeso, cercando di capire quale fosse il loro problema con la sua sessualità, uno dei due lo ha immobilizzato prendendolo per il collo, mentre l’altro ha iniziato a sferrargli una serie di pugni alle spalle. Una volta caduto a terra ha provato a difendersi ma, come ha dichiarato egli stesso alle forze dell’ordine, ha sentito come se una terza persona lo stesse tenendo fermo per le mani, cosi da permettere ad uno dei suoi compagni di afferrarlo per i capelli e sbattergli la testa contro l’asfalto.



Dopo la fuga dei suoi aggressori, il ragazzo si è autonomamente recato al pronto soccorso di Santa Maria Nuova, dove gli sono state prestate le dovute cure per la frattura al naso e ha rilasciato le sue dichiarazioni alla polizia, che ora sta cercando di capire il numero degli aggressori e la loro identità. Il reato ipotizzato nell’annotazione di servizio è di lesioni dolose aggravate e odio per motivi sessuali.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Votaci come miglior sito LGBT ai Macchianera Internet Awards 2019!

Leggi anche: Coppia gay aggredita in un bar di Sassari

One Reply to “Omofobia a Firenze, studente pestato in pieno centro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *